Tanti Auguri Anffas!

  Clicca qui per il testo facile da leggere 60 anni a sostegno dei diritti delle persone con disabilità intellettive e delle loro famiglie in Italia: il nostro membro Anffas festeggia quest’anno il suo anniversario. Anffas è stata fondata nel 1958 grazie all’impegno della madre di un bambino con disabilità e di altri dieci genitori...

 

Festeggiando il 60esimo anniversario di Anffas

Clicca qui per il testo facile da leggere

60 anni a sostegno dei diritti delle persone con disabilità intellettive e delle loro famiglie in Italia: il nostro membro Anffas festeggia quest’anno il suo anniversario.

Anffas è stata fondata nel 1958 grazie all’impegno della madre di un bambino con disabilità e di altri dieci genitori che volevano offrire un futuro diverso ai propri figli, un futuro di diritti e opportunità egualitari. Anffas sta lavorando (ed ha già lavorato) per raggiungere questi obiettivi.

Sin dalla sua fondazione, Anffas ha implementato molti progetti su temi come la lettura accessibile e la cittadinanza attiva. Questi progetti hanno visto il coinvolgimento diretto di persone con disabilità intellettive e disordini dello sviluppo cognitivo. Alcuni di essi sono stati portati avanti in collaborazione con altri partner europei, come il progetto SurfSurfing sulla protezione dei dati per le persone con disabilità intellettive.

Il primo movimento italiano di self-advocacy

Recentemente, grazie a iniziative come “Io, Cittadino!”, Anffas ha aiutato a lanciare il primo movimento italiano di self-advocacy, a cui partecipano persone con disabilità intellettive e disordini dello sviluppo cognitivo. L’obiettivo principale del movimento è di sostenere e combattere per i diritti delle persone con disabilità intellettive, e di incoraggiarle a diventare cittadini attivi.

Oltre a ciò, Anffas sta ora lavorando al progetto “Capacità, la legge è uguale per tutti”. Il progetto si pone l’obiettivo di incoraggiare le persone con disabilità intellettive a prendere decisioni autonomamente, e anche di produrre suggerimenti per modificare le leggi italiane attualmente vigenti in materia di capacità giuridica.

Anffas è stata anche coinvolta nella creazione di alcune leggi italiane che hanno avuto un grande impatto sulle vite delle persone con disabilità in Italia. Per esempio, una legge varata nel 2000 stabilisce che le persone con disabilità possano richiedere che venga creato dalle municipalità in accordo con i servizi sociali un “progetto di vita individuale”. Questo progetto deve basarsi sui desideri e bisogni dei richiedenti, e deve avere l’obiettivo della piena integrazione “nella vita sociale e famigliare”. Un’altra legge varata nel 2016 regola le misure di protezione per persone che necessitano di un forte supporto e per le persone senza supporto famigliare (per esempio per la casa, la cura e i servizi sociali, ecc.).

Open Day per celebrare il 60esimo anniversario

Per sottolineare questo anniversario, Anffas ha ospitato un Open Day dove i membri dello staff delle sue sezioni locali (che attualmente sono circa 1000) hanno incontrato i rappresentanti delle comunità locali. Questa giornata è stata dedicata alla sensibilizzazione  sui problemi che le persone con disabilità intellettive devono affrontare, ma anche sui loro talenti e i loro punti di forza.

Durante tutto il 2018, Anffas continuerà ad organizzare iniziative a livello locale e nazionale. Alla fine di novembre si terrà un grande evento conclusivo a Roma, con la partecipazione di molti noti esperti di diritto per le persone con disabilità, italiani e stranieri.

Tanti auguri ad Anffas da tutti i membri di Inclusion Europe!

 


Testo facile da leggere

 

“Tanti auguri Anffas!”

 

Anffas fa parte di Inclusion Europe.
Anffas lavora per i diritti delle persone con disabilità intellettive
e delle loro famiglie in Italia.

Anffas nasce 60 anni fa.
È nata grazie alla madre di un bambino con disabilità
e grazie ad altri genitori.
Volevano tutti un futuro migliore per i loro figli.

Anffas ha fatto molti progetti in Italia.
Per esempio, sui testi facili da leggere.

“Io, Cittadino!” è il primo gruppo italiano di Auto-rappresentanti
per persone con disabilità intellettive.
Questo gruppo è stato creato da Anffas per aiutare
le persone con disabilità intellettive a far parte della comunità.

Anffas lavora anche ad un altro progetto.
Questo progetto aiuta le persone con disabilità intellettive
a prendere le proprie decisioni.
Questo progetto vuole anche cambiare alcune leggi italiane
sulla capacità giuridica.

Anffas ha aiutato a migliorare le leggi
per le persone con disabilità in Italia.

Per esempio, Anffas ha aiutato a fare una legge.
Questa legge dice che le persone con disabilità
possono chiedere un aiuto per fare un piano sulla propria vita.
Il piano deve tenere conto dei loro desideri e bisogni.
Lo scopo di questa legge è di includere le persone con disabilità
nella vita famigliare e nella vita della comunità.

Anffas ha anche aiutato a fare una legge per proteggere le persone
che hanno bisogno di molto supporto e che non hanno una famiglia.

Quest’anno Anffas compie 60 anni.
Anffas ha organizzato un evento per festeggiare il suo compleanno.
All’evento, i membri di Anffas
hanno incontrato le persone delle comunità locali.
Hanno parlato di come si vive in una comunità
quando si ha una disabilità intellettiva.

Hanno parlato delle difficoltà che si possono incontrare.
Hanno parlato anche di quello che le persone con disabilità
sono brave a fare e di quello che sono capaci di fare.

Nel 2018 Anffas organizzerà molti altri eventi in Italia.
Ci sarà un evento finale a Roma a Novembre 2018.

Tanti auguri Anffas!

back-to-top